Cronaca — 11 febbraio 2013 12:28

Addio a Papa Ratzinger. E ora?

Di

Colpo di scena Signori! Per Joseph Ratzinger è no!
A poche settimane dall’apertura del primo profilo twitter, Papa Benedetto XVI appende l’abito talare al chiodo e ripone il suo chilo e settecento grammi di gioielli in sacrestia. “Mi dimetto, sento troppo il peso dell’incarico”. Così, come farebbe un qualsiasi impiegato dell’INPS, Ratzinger annuncia ufficialmente le sue dimissioni che saranno ufficiali alla fine del mese. L’annuncio, scritto in latino, arriva dopo mesi di meditazione e propone di essere una giusta decisione, presa per il bene della chiesa. E ora, che succede?

Secondo quanto scritto nel Codice di diritto canonico, “Nel caso che il Romano Pontefice rinunci al suo ufficio, si richiede per la validità che la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata. Non si richiede invece che qualcuno la accetti”. Così, nessuno potrà prendere l’eredità di Ratzinger a meno che non si proceda con una bella tornata di fumate per la proclamazione del nuovo pontefice.

Ratzinger, da sempre visto come il successore dell’amatissimo Papa Giovanni Paolo II (da notare come la gente ha sempre chiamato il vecchio pontefice con il suo nome da ministro di Dio mentre Ratzinger ha sempre mantenuto il suo cognome spigoloso e tedesco, da pochi riconosciuto come Benedetto XVI) è il secondo Papa nella storia della chiesa a dimettersi. Prima di lui solo Celestino V (Papa per 4 mesi nel 1924) additato da Dante Alighieri come “Il Papa del gran rifiuto”. Lascia anni di pontificato, un profilo in latino e una comparsata in un film a luci rosse.

Potrebbero interessarti anche:

Allarme cinema 3D, indaga la procura di Roma: gli occhiali sono pericolosi, ecco perché e come usarl...
Quelle sospette società in Costarica e il resort di lusso dell'autista di Beppe Grillo
Habemus Papam, fumata bianca a San Pietro. Ma chi è il nuovo Papa?
Presidente della Repubblica, terza chiamata. Bersani lancia Prodi. Ma Pierluigi è uno stratega o un ...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*