Cronaca — 12 marzo 2013 11:05

Adriano Celentano e i suoi piani per salvare il Paese. Ecco la lettera a Bersani che mette sotto scacco Grillo e il Pd

Di

Adriano Celentano ci pensa su e affronta anche lui le difficoltà del dopo elezioni, prende carta e penna e scrive a Pierluigi Bersani, il Segretario del Pd al quale non mancano i guai e che avrebbe fatto volentieri a meno del Celentano pensiero. Il molleggiato nazionale, infatti, propone un Piano Z per la formazione del Governo, perché è dalla fine che si comincia.
Un ambasciata per conto terzi? Un passo di avvicinamento al Pd? L’Adriano nazionale, grillino dell’ultima ora, volta la frittata e nella sua lettera chiede a Bersani di non cedere il passo ad altri ma di fare la mossa giusta richiesta dai tempi. Riconoscere lo Tsunami di Grillo, evitare il ritorno alle urne a breve, porre in essere una terapia d’urto per l’Italia, dare la fiducia a Grillo.

Un patto tra i due sottoscritto con la formula: «Io, Pierluigi Bersani sarò il PREMIER che accetta tutti i punti del tuo programma che entrambi riteniamo fondamentali per il bene dell’Italia e sono pronto a discutere anche su quelli che sono in totale contrasto con il mio modo di pensare». Una mossa che, secondo il cantante, se rifiutata da Grillo indurrebbe i “grillini” a chiedere al loro fondatore spiegazioni. Una nuova tormentosa elezione, secondo il cantante, avrebbe chissà quali conseguenze per il Pd e terrebbe molto lontano anche Grillo dall’agognato 100% dei consensi che nemmeno lui dovrebbe ambire. Questo il pensiero di Celentano, autore di “Ti fai del male”, il brano manifesto con il quale ha invitato gli italiani ad abbandonare l’astensione alle urne e a dare consenso ad “un’onda nuova che è partita dal niente e come una valanga sta avanzando come un ciclone per abbattere il marcio della nazione”.

Ok, sembra dire il nostro, una parte del lavoro è stato fatta. Adesso passiamo al resto. Bisognerà vedere quanto la frittata risulterà indigesta ai due commensali. Per Bersani, tutto il programma grillino è una pietanza troppo grossa per essere consumata, per Grillo invece si pongono molti più problemi, tutto il casino fatto per avere il consenso del 25% degli italiani, la parola d’onore dei 100 e più parlamentari grillini di non fare accordi e votare fiducie a e con nessun partito e la promessa, sua e del Casaleggio, di abbandonare tutto in caso contrario. Prepariamo il digestivo.

Potrebbero interessarti anche:

Crisi: Si da fuoco, oggi muore. Lascia al figlio 160 €. Fornero: "Italia risanata"
Famiglia sterminata, bimba nascosta sotto il cadavere della madre sfugge al killer e si salva.
Allarme cinema 3D, indaga la procura di Roma: gli occhiali sono pericolosi, ecco perché e come usarl...
Michael Douglas choc: il mio cancro alla lingua? Colpa del ses*o orale. Lo hanno detto i medici
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*