Musica — 10 febbraio 2016 23:03

Alessio Bernabei “Noi siamo infinito” – primo ascolto, Sanremo seconda serata

Di

Alessio Bernabei si è separato dai suoi Dear Jack dopo pochissimo tempo (ci sono raffreddori che durano più a lungo) ed è tornato sul palco dell’Ariston a sfidare i suoi ex amici (di Maria) grazie a quella volpe di Carlo Conti che già immaginava dei Catfight che Beautiful levati proprio. Ad ogni modo, noi siamo qui riuniti per commentare la sua performances canora e prendiamo le dovute distanze da questi argomenti alla “Di Più Tv Cairo Editore solo un euro” giacchè non sono Sandro Mayer e di questo, ancora, ci soffro un po’.
ALESSIO BERNABEI – “NOI SIAMO INFINITO” , PRIMO ASCOLTO | Sanremo 2016

Dunque, il fatto che la canzone si intitoli come un teen movie con la tipa di Harry Potter (si, il libro però era profondo) mi ha fatto subito pensare ad un testo scippato ai One Direction. Temevo davvero tanto ma mi sono ricreduto. Bernabei riesce sempre a portare con sè quell’aura di arrapamento ma, nonostante questo, la canzone non sembra la sceneggiatura di un film softp*rno. Anzi, l’ex “Caro Giacomo” si inerpica fino a metafore che trasformano la sua “pelle in corteccia”.

Il pezzo arriva sulle orme di “Fatti avanti Amore” di Nek dello scorso anno. Ha la stessa impronta danzereccia che si fa riconoscere fin da subito. Per lo meno prende la distanza dal solito schema melodico sanremese. Dal vivo, probabilmente a causa dell’emozione, dal vivo non sembra toccare chissà quali vette. Nel senso che resta in un limbo di orecchiabilità senza strafare. Ci sono le strofe, il ritornello, lo special ma la voce non si abbassa e non si alza troppo. In radio, ne sono sicuro, andrà più che bene. Facciamo un sufficiente?

Non che ci volesse troppo a fare meglio dei nuovi Dear Jack di ieri sera. Ma io non posso che tifare comunque per loro. Non fosse altro che per i tweet razzisti di ragazzine salviniane che hanno nickname come “SweetPrincess” e poi chiamano “sporco negro” (true story) il nuovo frontman della band. E poi, diciamola tutta, fa sempre più tenerezza quello che viene lasciato che il carnefice che lascia.

Potrebbero interessarti anche:

In arrivo sextape di Shakira. I domestici riprendono il "waka waka" e ricattano la cantant...
Si aggrava Vasco Rossi, poi muore, anzi no. I medici: “si è dimesso contro la nostra volontà”.
Tiziano Ferro: ricovero d'urgenza nella notte a Madrid
Sanremo: Modà tra ninne nanne e riflessioni. Perde il pezzo per la figlia e Kekko fa Albano
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*