Cronaca — 28 maggio 2013 16:02

Arriva L’esercito della Libertà per difendere Silvio Berlusconi dalla magistratura. Puoi iscriverti su Internet se spieghi perché ami Silvio

Di

Nonostante vi possa sembrare nel pieno di deliri mentali e fisici vi dico che tutto quello che leggerete in questo post è tristemente, incredibilmente, inverosimilmente vero. Dunque, squillino le trombe: Silvio Berlusconi si trova a combattere la sua “guerra dei vent’anni”, una lotta sfrenata contro la magistratura che lo perseguita o come lui ama definirla “una persecuzione giudiziaria senza precedenti nella storia”. Una lotta epica tra buio e luce, tra bene e male che Silvio non può e non deve affrontare da solo. Così, come le guerriere sailor vanno in soccorso della loro tettuta leader, anche noi giovani possiamo prendere parte all’esercito della libertà. Sissignori, L’ESERCITO DELLA LIBERTA’.

Anche tu, caro amico che stai leggendo, puoi arruolarti e prendere parte alla rivoluzione. Ti basta collegarti al sito, inviare una tua foto e spiegare brevemente perché ami Silvio e perché vuoi difenderlo. Potresti diventare comandante di reggimento territoriale ma dovrai sempre fare riferimento a Simone Furlan, il capo di questa brillante iniziativa.
Furlan, un giovane leader di una tale holding, è un trentasettenne di Piombino Dese che vive con la moglie e il cane Gigi. Ha fondato Forza Insieme per ricostruire un nuovo centro destra italiano e giusto per esclamare ancora più forti “questi beatissimi caz*i” ci dice di avere la passione per gli animali e le moto.

Poteva dedicarsi ai criceti e alle Harley Davidson e invece no, ha deciso di “combtattere per un ideale, fondare un esercito pacifico e determinato perché, anche lo condannasserro, noi saremo schierati al suo fianco per supportarlo, proteggerlo e portare avanti i suoi valori o ideali”.
E allora schieriamoci in massa, siam pronti alla morte, anche perché peggio di così…

Potrebbero interessarti anche:

L'archivio dei segreti di Giulio Andreotti: 3500 faldoni che potrebbero far tremare. Ecco quel che s...
L’autista che si “tocca” mentre guida il bus. E il video fa il giro del mondo
Roma: zingari giocano a pallone con un cucciolo di un mese, poi lo buttano nell’immondizia
Ecco perchè portare lo smartphone in bagno potrebbe causarvi la morte
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*