Cronaca — 30 maggio 2013 12:14

“Attentato a Topolino”: ghiaccio semina panico a Disneyland. 1milione per “liberare” il colpevole

Di

Anche nella terra dei sogni, dove tutto è pervaso dalla polvere fatata di Trilli, irrompe la dura realtà. E lo fa con il botto. Una bella esplosione nel cuore di Disneyland desta tutti dal sogno e così ti accorgi che il male esiste, che ci sono in giro dei brutti cattivoni e che dentro Topolino, in realtà, ci sta un tale Ciro di Little Italy che puzza di pecorino e alleva pappagalli in un sottoscala.
L’uomo nero, colui che ha turbato i sogni di migliaia di bambini, si chiama Christian Barnes ed è un ventiduenne dipendente del parco.

Leggi anche: IL VIDEO DELL’UOMO CHE CADE DALLA GIOSTRA. 10 GIORNI DOPO LA VERITA’

Barnes sarebbe colui che avrebbe procurato l’esplosione a Disneyland. Come? Con una bottiglia riempita di ghiaccio sintetico e poi gettata in uno dei cestini del parco. Alle 17.30, ora locale, il parco è stato evacuato da tutti i turisti diventando una sorta di città fantasma in cui a muoversi veloci all’interno c’erano solo le forze di polizia.
Due ore dopo Disneyland è stata riaperta e un tweet di Topolino ha rassicurato tutti parlando di “un piccolo botto” e di “eccesso di cautela”.

Nessun ferito e nessun danno al parco. Lo stesso ragazzo, Christian Barnes, si è messo a disposizione delle autorità per collaborare. La polizia, che lo ha tratto in arresto, sta ancora indagando per comprendere se sia trattato di un incidente o di un attentato volontario. Nel frattempo, giusto per non sbagliare, la cauzione del ragazzo è stata fissata per un milione di dollari. Una cifra da sogno, anzi, da favola.

Potrebbero interessarti anche:

Altroconsumo scopre l'inganno della minestra Star. Ecco cosa c'è dentro davvero
Bimbo di un anno mezzo divorato da insetto carnivoro. Vivo per miracolo. L'assurda storia di Frankie
Canone Rai, se hai queste caratteristiche non lo paghi. Lo scopre un signore per caso: "Nessuno...
"Adolf Hitler è morto nel 1984 in Brasile, ecco la foto che lo prova". La dichiarazione sh...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*