Musica — 2 ottobre 2013 12:34

Britney Spears sadomaso e ringiovanita nel nuovo video Work Bitch. Guardalo in anteprima

Di

Britney Spears sta per infrangere un record col suo nuovo video, Work Bitch, primo singolo dall’ottavo album ancora senza nome (ma in uscita a dicembre). No, non parlo delle visualizzazioni (peraltro già oltre un milione in poche ora) ma del fatto che la parola “bitch” nella sua carriera rischia di superare, per frequenza di ripetizione, il record della parola “baby”. Numeroni.
D’altronde Work Bitch (Lavora Cagna, per non dire stronza visto che siamo dei signori) è un uptempo che non fa altro che ripetere queste due parole fino alla nausea e nel video la parola “Bitch” è perfino scritta al neon, giusto per non confonderci. Ah già il video, ne vogliamo parlare? Prima vedetelo, cliccando qua giù…

È uno di quei video che non ha una storyline di fondo. Solo Britney che fa la porca con un vestito e in quel posto lì e poi ancora Britney sempre più porca con un altro vestito e in quel posto là. Sembra una vera schifezza ma i vestiti di cui parlavo prima sono degni di nota, quei posti la dove la Spears ancheggia sono ipertecnologiche oasi nel deserto da lasciare senza fiato e la Spears a fare la porca ci riesce ancora, eccome.
Due gravidanze e non sentirle. La Spears, ringiovantia, sembra avere ancora 23 anni. Bella, abbronzata, bionda e con un fisico che levati. Peccato solo per i movimenti, tra l’altro brevi e accennati. Quando Britney Spears esegue le sue mini coreografie vicino le altre ballerine si vede eccome che 23 anni non li ha più di un pezzo ed è come mettere Ilary Blasi in versione letterina di Passaparola davanti l’ensamble di un qualsiasi balletto della scala.

Britney Spears come Cristina D’Avena nel villaggio dei Puffi. Ecco il video di “Oh la la” con i figli e il testo osè

Ma a Britney si perdona questo e altro. Perfino il fatto di non aver sfondato le classifiche con Work Bitch, perfino il fatto di aver firmato 2 anni di contratto per uno show fisso a Las Vegas (una cosa che è l’anticamera della pensione per le popstar), perfino la scarsissima promozione e le interviste monosillabiche. Il video di Work Bitch è forse il più figo della sua carriera. Batterà i numeroni di Lady Gaga, Katy Perry e Miley Cyrus (con cui tra l’altro duetta nel brano “Sms Bangerz”)? Sicuramente no. Ma a noi ce piace, pure in versione sadomaso. Anzi, soprattutto.

Potrebbero interessarti anche:

Psy a Times Square: "Basta, è la fine, arriva un nuovo singolo". Su Youtube "One poun...
Sanremo: Modà tra ninne nanne e riflessioni. Perde il pezzo per la figlia e Kekko fa Albano
Emma Marrone, il primo Flash mob sulle note di Cercavo Amore. Dopo Amoroso e Mengoni. Ecco le istruz...
Paola e Chiara si dicono addio. Annunciata la separazione ufficiale
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*