Web — 26 ottobre 2015 16:35

Facebook Search FYI: il social introduce il motore di ricerca e sfida Google. Le notizie le fanno i post

Di


Ancora novità sul fronte Facebook che cresce e tracima sul campo dei motori di ricerca. D’altronde con 1,5 miliardi di ricerche al giorno e 2mila miliardi di post indicizzati, fare ordine all’interno del secondo sito più visitato al mondo era quantomeno doveroso. A catalogare, indicizzare e scovare ci pensa Search FYI, il motore di ricerca interno al social che permetterà di utilizzare Facebook in un modo tutto nuovo.

La barra delle ricerche non si limiterà più a fornirci risultati tra profili, fan page ed eventi ma ci indicherà anche tutti i post in merito a un dato argomento, analogamente a quanto fa Twitter con gli hashtag. Search FYI darà avrà accesso ai post più recenti e rilevanti inerenti la parola che abbiamo cercato, ci permetterà di seguire le conversazioni degli amici su quel dato argomento e, grazie al tasto refresh, si potrà essere sempre aggiornati conoscendo le ultime notizie e i link esterni.

Un video di presentazione prova a spiegare meglio quello che ci aspetta, e lo fa con un esempio. Cercando “Water on Mars” si potranno visualizzare tutti i post sull’argomento (CNN, Nasa) e vedere perfino le ricerche correlate grazie alla compilazione dinamica in pieno stile Google. A proposito, considerando il tempo che passiamo su Facebook, la sfida al colosso del web è bella che lanciata. Probabilmente, in un futuro neanche troppo lontano, non dovremmo neanche lasciare la piattaforma di Mark Zuckerberg per poter essere informati sulla base di una notizia o di un argomento. Gli stessi utenti, attraverso i loro post pubblici, diventeranno fonte d’informazione primaria.


Search FYI arriva praticamente in contemporanea con Twitter Moments che, con un meccanismo pressoché simile, elenca i fatti più importanti del giorno (tweet, foto, video e approfondimenti esterni curati in tempo reale grazie all’aiuto di fonti esterne come il NY Times). Una nota della società spiega: “Quando nel mondo accade qualcosa, spesso le persone vanno su Facebook per vedere come gli amici e i familiari stanno reagendo. Da adesso potranno vedere anche cosa dice il mondo”. Facebook Search FYI è già stato lanciato negli Usa.</p>

Potrebbero interessarti anche:

Ecco come sarà il nuovo Megaupload. Intanto Google penalizza i "siti pirata"
Video pedofilo su Facebook: 16mila condivisioni e 4mila Mi Piace. Zuckerberg sotto shock
I 10 video (non musicali) più visti del 2013 su Youtube. L'anno raccontato dal social
Fammi vedere il pene per beneficenza. Le foto di Cock in a Sock che fanno impazzire i social
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*