Cronaca — 27 febbraio 2013 15:01

Giallo del prete ucciso in Canonica. Secondo i nuovi sviluppi la via d’accesso dell’assassino era la chiesa

Di

Ogni tanto succede e succede sempre più spesso. Colpa della crisi o di chissà cosa, fatto sta che ancora una volta un prete è stato ucciso all’interno della sua Canonica, proprio nel giorno dell’addio di Benedetto XVI. Il Parroco di Ummari, frazione in provincia di Trapani, Michele Di Stefano, 80 anni, è stato trovato con la testa spaccata, sdraiato nel suo letto, coperto con il lenzuolo.
I carabinieri sono stati allertati dai parenti di Calatafimi che non lo hanno visto più tornare a casa. L’ennesimo misterioso delitto che coinvolge un uomo di Chiesa.

Si tratterebbe di un vero e proprio giallo alla Dan Brown, dai primi controlli la serratura, infatti, non sarebbe stata forzata e in casa tutto era in ordine. Tradotto, non si esclude nessuna pista investigativa. I carabinieri, al momento, continuano a vagliare l’ipotesi di una rapina finita nel modo più drammatico. Nell’appartamento però, non sarebbe stato portato via nulla. Una pista secondaria che gli inquirenti non hanno del tutto escluso è quella della vendetta di un balordo.
I Ris, che stamattina sono tornati nell’abitazione del sacerdote per effettuare nuovi rilievi hanno rilevato una finestra forzata sul retro dell’appartamento che dà, all’interno della parrocchia. Secondo questa pista l’assassino sarebbe quindi entrato dalla chiesa.
Si indaga anche sull’arma del delitto, probabilmente un bastone. I Carabinieri starebbero setacciando le campagne intorno per trovare delle tracce.

 

Potrebbero interessarti anche:

Ecco la prova che l’aldilà esiste. Un neurochirurgo descrive il paradiso. “Ci sono stato, ecco com’è...
Paparazzo di Justin Bieber muore davanti la sua auto. Ultimo flash alla Ferrari bianca
Beppe Grillo ha ucciso la mia famiglia nel 1981 e non vuole parlarmi. Parla Cristina, la figlia sopr...
Gli Usa cambiano la storia: nozze gay, stessi diritti per tutti. Festa nelle strade. Obama. "#L...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*