Dal mondo — 14 giugno 2013 13:09

Giappone: ecco la nuova pratica feticista che ti rende cieco (VIDEO)

Di

Meno male che ci sono i giapponesi sempre un passo avanti con le loro creative intuizioni feticiste. La loro brillante idea che dovrebbe accendere i sensi ti porta dal letto della camera dei tuoi a quello del reparto malattie infettive. I cugini nipponici si saranno chiesti dove poter andare a ravanare con la lingua considerando che la superficie epidermica è stata totalmente coperta e gli orifizi hanno anche un limite. E così ecco la risposta: l’occhio.
Ora, io non so voi, ma solo la visione di queste foto mi procura lacrimazione, senso di nausea e pelle d’oca fin sopra i denti. Eppure loro ci godono, e parecchio.

Si chiama oculolinctus e sta facendo seri danni nel paese del Sol Levante. Le congiuntiviti si moltiplicano nelle scuole giapponesi e i ragazzi bendati non si contano più. La moda di leccare il bulbo oculare del partner è stata lanciata da un band giapponese, i Born, ed è stata ripresa da molti teenager, anche dall’altra parte del mondo. Una tipa di nome Electirka, delle Isole Vergini (almeno le isole, in questo caso) ha dichiarato che chiede frequentemente ai suoi partner di leccarle gli occhi mentre video amatoriali si moltiplicano su Youtube.

 

I rischi di questa pratica sono altissimi: non parliamo solo di congiuntiviti ma anche e soprattutto di tracoma e infezione da clamidia (a causa dei batteri scambiati tra lingua e occhio). Giusto per capirci, il tracoma, che si manifesta con bruciore, lacrimazione e gonfiore delle palpebre, colpisce 150 milioni di individui nel mondo e porta dritti alla cecità. Leccate, leccate.

Potrebbero interessarti anche:

Video: Il Pulcino Pio "copiato" dal brasile. Ecco il video originale tra galline e viado
(Video) Esplode la vasca degli squali, tsunami dentro un centro commerciale
Berlusconi mette Ruby e la Minetti nel cofano. Con lui anche Paris Hilton e Schumacher. Ecco come l’...
Furbata Coca-Cola da milioni di euro: metti il tuo nome sulla lattina. Non lo sai ancora ma la vuoi,...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*