Dal mondo — 4 agosto 2013 11:57

Ha le allucinazioni, si getta dal 6° piano. Lo salvano le mutande (FOTO)

Di

Quando la mattina apri il tuo cassetto delle mutande non sai ancora che stai per fare una scelta fondamentale, di quelle che potrebbero cambiarti la vita. La scelta dell’intimo è di fondamentale importanza, soprattutto in caso di emergenza (e non mi riferisco solo a una sveltina inaspettata a cui arrivare preparati o – come dicono tutte le mamme – “se hai un incidente almeno non hai le mutande strappate”). Un perizoma potrebbe fare la differenza rispetto a un boxer, uno slip di cotone potrebbe essere fatale e l’acrilico stretch cambiare tutto. Insomma, per farla breve, un cinese deve la sua vita proprio ai suoi boxer.

Che ve lo dico a fare, lo sapete, succede solo in Cina. Ci troviamo nella provincia di Changchung e questa e la storia di un tronco di manzo, con lo stesso fisico di Massimiliano Rosolino che, però, a causa di un forte disturbo psicologico e dei farmaci assunti è continuamente in preda ad allucinazioni. Quel giorno, il protagonista di questa storia si era barricato in casa. La moglie ha chiesto aiuto ai vicini che sono riusciti a sfondare la porta. Appena entrati si sono avvicinati al giovane che però si è lanciato nel vuoto.
Per fortuna un uomo che probabilmente possiede dei superpoteri è riuscito a trattenerlo per le mutande e a salvargli la vita. Immaginate se da quella finestra si fosse lanciata una Paris Hilton qualunque… Le mutande sono importanti.

Potrebbero interessarti anche:

Natasha Harris, la donna che è morta per la Coca-Cola
Il prof che inventa la macchina per tradurre il linguaggio dei cani: “usano fonemi simili ai nostri”
Australia: ragazzo sbranato da coccodrillo nel fiume maledetto. Gli amici sotto shock, erano li per ...
Cina shock: moglie abusata per mesi fa a pezzi il marito e lo bolle in pentola. La figlia la aiuta
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*