Tv — 3 maggio 2013 17:44

Il “bimbiminchismo” della nuova Mtv: Amoroso, Marrone, Carta e Scanu lottano per vincere l’ambito “Artist Saga”

Di

Quando dall’altra parte dell’oceano, diversi anni fa, nasceva un canale chiamato Mtv, un’onda di energia e freschezza invadeva il mondo. Arrivavano i videoclip, si percepivano i segnali del cambiamento, le migliori rockstar degli anni 90 radunavano le folle a Times Square e tutto era impregnato di rock, trasformazione, innovazione e libertà. Oggi, quella stessa Mtv (ma in chiave italica) chiede ai suoi amici su Facebook di decidere tra il miglior artista degli ultimi anni e la lotta e tra cantanti del calibro di Valerio Scanu o di Justin Bieber.

Ora, nulla contro questi artisti che anagraficamente sembrerebbero battezzati dalla Clerici in “Ti lascio una canzone” e che invece sembrano i figli illegittimi di James Dean. Ma, davvero la musica è tutta qui? Badate bene, chi scrive ha meno di 30 anni, ha provato a disintossicarsi da X Factor e se sente alla radio Emma Marrone batte perfino le dita sul volante, nessun preconcetto. Ma può il canale musicale per eccellenza, precursore delle tendenze, massima espressione della democrazia musicale e del pluralismo delle note e dei generi, organizzare un concorso (l’Mtv Awards) e candidare a miglior artista degli ultimi anni questi nomi qui? Perché, qualora non lo sappiate, quest’anno Mtv celebrerà la migliore musica di sempre con un evento unico: l’Mtv Awards, all’interno del quale si sfideranno i candidati della categoria “Artist Saga”, un nome che sembra riecheggiare nei corridoi dell’olimpo della musica mondiale. Ma ecco i nomi di coloro che puntano alla corona:

Alessandra Amoroso
Laura Pausini
One Direction
Justin Bieber
Super Junior
Emma Marrone
Angela Semerano
Marco Carta
Fedez
J-Ax
Annalisa Scarrone
Demi Lovato
Valerio Scanu
Marco Mengoni
Lady Gaga
Little Mix

Dunque, quasi la metà è amico di Maria, un paio hanno il fattore X  e i nomi che non vi dicono nulla sono delle web celebrities lanciate da Youtube. E se fossi un appassionato di rock o un fanatico del punk, magari un drogato di reggae o uno schiavo della canzone d’autore chi mi rappresenterebbe?
Mtv si è arresa al bimbiminchismo che pervade la musica italiana. La sacra trinità è ormai inviolabile e nessuno può farci nulla. Arrendetevi a Maria De Filippi, Youtube e alla cera per capelli. Amen.

Potrebbero interessarti anche:

X Factor: eliminati Freres Chaos e Arisa. Morgan svela il segreto dell’inedito. Lite all’Xtra Factor
Masterchef: la vincitrice Tiziana e quegli strani affari indiani. Lo scandalo tangenti fa il giro de...
Antonella Elia presenta la sua "gemella". Tutti i colori dello starnazzare
X Factor, terzo live: eliminato Alan, disfatta di Elio. Annunciato Tiziano Ferro. Ecco cosa è succes...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Un commentu su “Il “bimbiminchismo” della nuova Mtv: Amoroso, Marrone, Carta e Scanu lottano per vincere l’ambito “Artist Saga”

  1. Chiara on said:

    Posso dire che trovo l’articolo inutile? Mi sembra basato sul niente. Prima gli emergenti, venivano dal talent Sanremo e una volta conclusosi o erano quelli da una canzone e poi nel dimenticatoio o i vari Ramazzotti. E gli Mtv award riguardano l’Italia comunque…che ha sempre avuto bisogno di scouting musicale…checche se ne dica faccendo distinzione e si considera talent solo amici o talent migliore solo x-factor. Poi se si parla di scene rock e punk e si voglia edulcorarle, visto che se si parla di rock e punk rapportandolo ad mtv significa essere l’ascoltatore dei rem, ma nello specifico solo di losing my religion….beh ecco il rock annacquato di mtv, quello mainstream dal ritornello accattivante, quello inutile.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*