Cronaca — 25 marzo 2013 11:50

Il cappio si stringe sul collo di Bersani. L’Università analizza i grillini: “sono un pò di destra e un pò di sinistra”

Di

Un’aria stantia si comincia respirare dentro le tetre e povere stanze delle consultazioni per fare un nuovo Governo. Dopo la vittoria della scorsa settimana con l’elezione dei Presidenti di Camera e Senato, Bersani è di nuovo in difficoltà e deve trovare un(‘as)soluzione non facile.
Grillo non acconsentirà mai ne a dare la fiducia ne, probabilmente, a far calare il quorum al Senato facendo uscire i suoi senatori. Anche volendo e mosso a pietà, cosa cui non crede nessuno, il prezzo sarebbe troppo alto, spaccherebbe a metà la sua base elettorale e il gruppo dirigente. Pierluigi lo sa e lo sanno anche tutti gli altri grazie ad un sondaggio de LaPolis dell’Università di Urbino, che qualifica l’elettorato Moviemento 5 Stelle metà di destra (contrario a qualsiasi accordo con il Pd) e metà di sinistra più favorevole, ma non poi cosi tanto, per via del ritornello della Kasta e del sono tutti uguali, per cui anche li la strada si fa stretta. Per questo motivo l’unica via di Bersani è tentare di trovare i numeri necessari, un po’ qua un po’ la, siano essi M5S o di Scelta Civica, Lega o Pdellini.

LEGGI ANCHE: ECCO CHI E’ LAURA BOLDRINI, IL NUOVO PRESIDENTE DELLA CAMERA.

Questa situazione, però, sta ammorbando l’aria già troppo carica di suo. E all’interno del PD qualcuno vuole aprire le finestre cominciando a parlare di un accordo alla luce del sole con il Pdl per la formazione di un Governo del Presidente Napolitano. Il quale per ora sta a guardare ma è pronto a far suonare la Campanella e richiamare all’ordine Bersani bocciandolo per non aver raggiunto la sufficienza nel compito in classe sul Governo. Per Bersani la bocciatura equivarrebbe anche all’espulsione dalla squadra di calcetto della scuola della quale è capitano. E il solito Renzi sarebbe chiamato, suo malgrado, a prendere il suo posto, solo che prima di giocare sarebbe ben disposto ad andare dal Presidente della squadra avversaria, il grande B, per raggiungere un accordo preventivo sul pareggio in campo. Tanto è un’amichevole in vista dell’inizio del nuovo campionato, quello che ripartirà da qui a sei mesi al massimo e per il quale Berlusconi sta preparando la squadra con nuovi innesti di piazza.

Il primo allenamento per riscaldare i muscoli si è già svolto sabato con la manifestazione in piazza del popolo delle libertà e c’e da scommettere che in ritiro sta anche preparando la strategia per riprendersi i suoi voti confluiti nel M5S per via delle distrazioni degli ultimi due anni. L’autobus Grillino con a bordo i voti degli elettori di destra e di sinistra, infatti, nonostante acceleri e corra sempre di più per non prendere decisioni e non far scendere nessuno, prima o poi sarà anche lui costretto a fermarsi, sia pure solo perché rimasto senza benzina.

LEGGI ANCHE: I FAN A PAGAMENTO DI SILVIO BERLUSCONI, 10€ PER RIEMPIRE LA PIAZZA.

 

Potrebbero interessarti anche:

Possiedi un diesel? Ti verrà il cancro
Tutta la verità sul tronista morto. Quello che non sapete su questa drammatica, assurda storia
Lo sapevi? Pubblicità Kilokal censurata ben 5 volte. Nessuno ne parla, ecco perchè
Sigarette: foto choc sul pacchetto, addio al pacco da 10 e alle slim. Ecco tutto quello che cambierà
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*