Dal mondo — 2 dicembre 2012 20:06

Il curioso caso della medusa immortale. In Puglia si scopre la vita eterna

Di

PUGLIA: In Italia si scopre l’immortalità e le ricerche vengono interrotte. Funziona così, roba da poco.
La ricetta della vita eterna è stata scoperta nel 2008 dal professor Ferdinando Boero , docente di zoologia e biologia marina presso l’Università degli Studi di Lecce, e  da Stefano Piraino dell’Istituto Talassografico CNR ”A.Cerruti” di Taranto. E io, oggi, in questa giornata di 4 anni dopo, decido che proprio non ci può stare. Parliamone.
Il nocciolo della questione è: come si fa a vivere per sempre? Nessun siero da alchimista o tecnologia futurista, il segreto della vita eterna è custodito dalla Turritopsis Nutricola, una medusa che riesce a invertire il suo ciclo di vita. Esattamente come un Benjamin Button degli oceani, questa medusa ritorna giovane quando finisce il periodo di maturità secondo un processo biologico chiamato transdifferenziazione.
La Turritopsis nutricola nasce polipo e vive così per una prima fase della sua vita. Poi si evolve, esattamente come un Pokèmon:i tentacoli passano da 8 a 80 e diventa una medusa. Vive beatamente la seconda fase della sua esistenza in questo modo, salvo poi ritornare polipo e  giù a ricominciare con questo circolo vizioso, o virtuoso, fate un pò voi.

La scoperta che, capirete bene, ha dello sconcertante, non ha incontrato l’interesse e i finanziamenti del mondo accademico. Come se a Taranto avessero appena scoperto cosa succede se metti una mentos in una bottiglia di soda. Nel frattempo la medusa ha continuato a moltiplicarsi perchè, tra prima e seconda fase c’è anche il tempo per una maturità sessuale e riproduttiva. Le cellule della medusa si rinnovano continuamente e non invecchiano mai. La Turritopsis quindi non può morire a meno che non venga mangiata da predatori. Il risultato è una crescita esponenziale della specie che, continuando di questo passo, si appresta ad invadere i mari e gli oceani di tutto il mondo.
Nel frattempo, tutti coloro che speravano di diventare i futuri Highlander, resteranno a bocca asciutta. I due prof non hanno più indagato sulla transdifferenziazione e, in fin dei conti, pensateci bene, forse è meglio così.
Moriremo tutti, questo è certo, probabilmente sotto il dominio delle meduse Turritopsis.

Potrebbero interessarti anche:

I 6 buchi giganti della Terra: un viaggio spettacolare. Guardali
Giappone: in vendita la coda da indossare che si controlla col pensiero. Guarda come funziona "...
Meteorite da mezzo chilo precipita a Palermo. Scatta la psicosi fine del mondo, sul web la lista dei...
Oggi è la giornata mondiale della Felicità (l'ha istituita l'Onu). Abbracci e messaggi in tutto il m...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*