Dal mondo — 19 ottobre 2012 12:57

La mappa mondiali dei diritti gay. A Nord ti sposi, qualche chilometro a sud muori. Guarda la grafica

Di

Se dici “gay” sei sempre di moda. O meglio, questa è una parola che, negli ultimi anni, fa sempre parte della più stretta attualità. Insomma, non ci sono giorni in cui almeno un titolo di un quotidiano non contenga questa parola. Anche recentemente, con la politica italiana (la sinistra che si apre alle unioni civili), e quella americana (l’amico Barack, in piena corsa alla Casa Bianca, dice sì al riconoscimento delle unioni omosessuali). Poi ci sono le storie al limite, quelle tra curiosità e scandalo, come il prete che scrive su Facebook: “si, sono gay”. Tra notizie effimere e news concrete possiamo certamente affermare che i diritti dei gay sono molto diversi, da paese a paese. Se sei una donna e ne tieni un’altra per mano, in un certo luogo potrai pure sposarti, qualche chilometro più avanti rischi la pena di morte.

L’Ilga (International lesbian gay associations) ha realizzato un infografica (io adoro le infografiche!) che spiega come siamo messi a civiltà, tolleranza e rispetto in questo mondo. Diamo un’occhiata insieme…

I paesi nordici, manco a dirlo, sono i luoghi in cui gay se la passano meglio. Matrimoni possibili in Canada, Spagna e Nord America, diritti riconosciuti in Nord Europa, Germania  e Portogallo. Nella maggior parte dei paesi (Italia compresa) vige invece la più assoluta noncuranza. Diritti? Anche no, persecuzione? Non ufficialmente, aggravanti per i crimini legati all’omofobia? Manco per niente!
Va male invece in Africa e in Medio Oriente: sono infatti ben 72 i paesi in cui gli omosessuali vengono perseguitati e puniti con il carcere (da undici anni, all’ergastolo, roba che da noi manco ai killer seriali). In 5 paesi, addirittura, se sei gay vieni ucciso in pubblica piazza, pena di morte, senza se o ma.

Un esempio? Il crudelissimo vivo dei tre ragazzi bruciati vivi in Iraq mentre i carnefici ringraziano Allah. Il video contiene contenuti decisamente forti, quindi si sconsiglia la visione a un pubblico particolarmente sensibile.

Video

A voi i commenti…

Potrebbero interessarti anche:

Video: la balena che canta come un uomo. Biologi: "scoperta sorprendente"
Gli 8 posti più belli del mondo. Un viaggio assurdo tra finzione e realtà
La bambina che resta appesa al 24° piano. L’incredibile salvataggio dei vicini e la foto
La foto dell'uomo senza glutei. Trash on line al sapore di dramma
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*