Cronaca — 8 febbraio 2013 18:09

Laura Pausini dà alla luce Paola e presenta la figlia su Facebook. Giallo nelle ultime ore aveva mandato le fan in delirio

Di

Un giallo celeste ha avuto per protagonista Laura Pausini e i suoi fan. Dalla pagina Facebook della famosa cantante è stata postata l’immagine di una finestra spalancata su un cielo azzurro: “qui il cielo è celeste, da voi?” scriveva la cantante.
Oltre 2 milioni di fan dislocati nelle camerette rosa di mezzo pianeta hanno così attivato l’allarme rosso (o meglio, celeste): sarà forse la clinica in cui si trova? È già nata? Parto in casa? Centinaia di migliaia di commenti hanno invaso la bacheca di Laura, un crescendo di tensione e attesa di gente alla ricerca di notizie fomentata per lo più dai principali organi di informazione che avevano fissato per giorno 7 la data del parto della Pausini.

Ora il mistero è stato svelato: la piccola, che non si chiama Celeste né tantomeno Benedetta, come molti giornali avevano anticipato, è nata oggi. Si chiama Paola (come il papà, il musicista Paolo Carta) ed è già stata presentata su Facebook con un messaggio della fresca partoriente: “Io e Paolo siamo felici di annunciare la nascita della nostra piccola Paola. Il suo nome è l’unione dei nostri nomi ed il simbolo del nostro amore.”A Laura Pausini vanno tutti i nostri auguri, alle sue fan una bella camomilla.

Chissà che Paola non possa sopperire finalmente alla mancanza di Marco, quello che se n’è andato col treno delle 7.30 e che, oggi, dopo 20 anni, possiamo dire con certezza che non ritornerà più.

Potrebbero interessarti anche:

Addio a Papa Ratzinger. E ora?
Stampa tedesca: “Grillo è l’uomo più pericoloso d’Europa”. Gli inglesi: “come Mussolini”
Il cappio si stringe sul collo di Bersani. L'Università analizza i grillini: "sono un pò di des...
Gli Usa cambiano la storia: nozze gay, stessi diritti per tutti. Festa nelle strade. Obama. "#L...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*