Musica — 13 ottobre 2013 13:12

Marilyn Manson, spunta la foto senza trucco. Irriconoscibile. Adesso recita in un telefilm

Di

Marilyn Manson è senza trucco, il re (per quanto mi riguarda non è manco un baronetto) è nudo. Uno shock del genere non si vedeva dai tempi della foto al naturale di Paola Ferrari su Twitter o da quando la Tatangelo si mostrava acqua e sapone su Facebook.
Eppure anche Marilyn Manson ha un volto e sotto tutto quel cerone, le lenti a contatto da rettile, le tute lattex e i denti d’oro, c’è un omino di mezza età che sembra il più anonimo degli impiegati del catasto.

MIRACOLI A LUCI ROSSE: ECCO LE STAR DEI FILM SENZA TRUCCO. TUTTE LE FOTO

Ciuffo rame, faccia lasciva, delle labbra da “bocca di rosa” e un espressione che lascia il tempo che trova. Marilyn Manson è sobrio come un alcolista nella comunità di Don Mazzi. Il motivo di questo new look è da imputare a “Eastbound & Down“, una serie tv in cui Manson reciterà una piccola parte. Il telefilm racconta la classica storia dell’ex campione di baseball che finisce a fare l’insegnante di educazione fisica a scuola. Il cantante di “Tainted Love” si è sempre detto un grande fan del telefilm tanto che per anni avrebbe fatto pressioni per comparire nello show.
Detto fatto, Manson è stato accontentato e il suo cameo andrà in onda nelle prossime settimane. Manco a dirlo, ovviamente non lo guarderemo.

Potrebbero interessarti anche:

Spice Girls ancora insieme: nuovo album e tour?
VIDEO: Justin Bieber aggredito da fan sul palco, vola il pianoforte. Gli hacker siriani attaccano il...
Il maglione dello scandalo di Miley Cyrus e il suo esercito della morte. La triste storia dell'amica...
Le 5 canzoni usate dall'esercito Usa per torturare i terroristi. Ascoltale e leggi le storie
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Un commentu su “Marilyn Manson, spunta la foto senza trucco. Irriconoscibile. Adesso recita in un telefilm

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*