Dal mondo — 9 novembre 2012 13:16

Nesquik ritirato dal mercato: pericolo Salmonella

Di

È diventato uno dei luoghi più pericolosi della terra, un posto pieno di minacce dove quello che tocchi potrebbe procurarti le peggiori pene. Di cosa parlo? Ma del supermercato, ovvio.

D’altronde, la lista della spesa parla chiaro:
Minestra con pollo Star: pericolo
Detersivi Vim Liquido: pericolo
Coca-Cola: pericolo
e ora new entry: il Nesquik.
La filiale americana della Nestlè ha infatti deciso di ritirare il cacao solubile Nesquik – nei tre formati 100 grammi, 255 grammi e 618 grammi – per rischio Salmonella.


La decisione sarebbe stata presa dopo un incontro con la Omaya Inc, società che fornisce alla Nestlè il carbonato di calcio utilizzato per la preparazione del Nesquik perché sarebbe a rischio contaminazione di salmonella. Giusto per capirci, parliamo di una simpatica malattia che procura dolori addominali, febbre, vomito e mal di testa.
Le fonti di stampa riferiscono che non si è verificato nessun caso di infezione da salmonella associato al Nesquik ma il coniglio nero, a scopo precauzionale, sta sparendo dagli scaffali molto velocemente.

Una domanda mi rimbalza in testa dall’inizio di questo post: perché bisognerebbe usare il carbonato di calcio per fare il latte al cioccolato?

Potrebbero interessarti anche:

McDonald’s diventa vegetariano. Le “mucche sacre” indiane non si toccano
I Samsung S3 che esplodono. La foto di Fanny: "mi è esploso in tasca, ustione di 3° grado"...
Bambino di due anni in ospedale col pancione: partorisce gemello parassita. Choc in Cina (VIDEO)
Crispy McBacon fatto in casa, un video spiega come farlo. Ecco perché non ci riuscirete mai
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*