Cronaca — 5 gennaio 2013 17:01

Nimesulide, Aulin e altri farmaci ritirati dal mercato di mezzo mondo. In Italia sono rimborsabili. Ecco l’elenco dei farmaci tossici e pericolosi

Di

Mal di testa, dolori mestruali ma anche luna storta, meteorismo, alluce valgo e chi più ne ha più ne metta. Nimesulide e altri infiammatori vengono ormai assunti come panacea per tutti i mali ma il gioco non vale la candela e si finisce per mettere delle toppe a uno strappo sempre più largo. E’ la classica dicotomia tra uovo oggi e gallina domani solo che in questi casi, al posto di polli ruspanti e frittate, abbiamo un pò di sollievo temporaneo in cambio di serissimi danni al fegato e all’apparato gastro intestinale.
Il principio attivo Nimesulide sarebbe letale, tossico per il nostro organismo. L’allarme arriva dall’Irish Medical Board che stilato un allarmante documento ufficiale in cui si legge la possibilità di un danno epatico come effetto collaterale.
Sono ben sei i pazienti del Vincent University Hospital che hanno richiesto trapianti di fegato dopo il trattamento di alcuni farmaci contenenti Nimesulide.

Il principio attivo Killer sarebbe presente non solo nell’omonimo medicinale, Nimesulide per l’appunto ma anche in Aulin, Algimesil, Antalgo, Areuma, Dimesul, Domes, Efridol, Eudolene, Fansulide, Flolid, Isodol, Ledolid, Ledoren, Nerelid, Nide, Nimenol, Nims, Noxalide, Resulin, Solving, Sulidamor, Fansidol, Sulide, Idealid, Delfos, Domes, Noalgos, Algolider, Aulin, Fansidol, Mesulid, Nimesil, Remov, Migraless, Edemax, Mesulid Fast, Nimedex (fonte Net1).
Questi farmaci, mai arrivati negli Stati Uniti, sono stati ritirati dai mercati di Spagna, Irlanda, Finalandia, Gran Bretagna, Germania, Giappone e Canada. E adesso ecco il paradosso: nel nostro Paese questi medicinali sono usatissimi, prescritti dai medici e, per di più, rimborsabili. E questo nonostante il loro basso costo e il sovraccarico di un sistema sanitario nazionale con l’acqua alla gola.

Usate con moderazione questi farmaci e, in attesa di un provvedimento ufficiale, affidatevi per lo meno al buon senso.

 

Potrebbero interessarti anche:

Daily Mail: pandemia annunciata, ecco il virus che distruggerà l'umanità entro 5 anni
Vaticano tra lobby gay, fornicazioni e pedofilia. Ecco i segreti che avrebbero portato alle dimissio...
Gli eredi di Andreotti pretendono liquidazione da 1milione. Senato senza soldi: dobbiamo rilanciare ...
L'imbarazzante video trash del Movimento 5 stelle che ha sconvolto la rete (e i grillini)
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

6 commenti su “Nimesulide, Aulin e altri farmaci ritirati dal mercato di mezzo mondo. In Italia sono rimborsabili. Ecco l’elenco dei farmaci tossici e pericolosi

  1. erie5 on said:

    In realtà se leggessimo il cosiddetto “bugiardino” non assumeremmo medicinali di alcun tipo.
    Ma è anche necessario saper scegliere il male minore.
    Senza medicinale si muore, con medicinale si muore, ma più tardi!
    C’è di che pensare

    • barbara on said:

      dubito fortemente che coloro che fanno uso di nimesulide, salvo rare eccezioni, ne morirebbero qualora dovessero rimanere senza.
      I farmaci sono argomento serio, vanno assunti dopo approfondite visite e/o esami medici, non per un mal di testa o raffreddore qualsiasi…
      E’ anche grazie alla troppa faciloneria con la quale la nazione assume farmaci che i SSNV è alla bancarotta

  2. giuseppe on said:

    io sono più di 25 anni che faccio uso di aulin bustine ma li prendo a stomaco pieno e finora non mi sento niente.

  3. erie5 on said:

    Sono sicuro che di questi farmaci ce ne sono molti altri.
    Personalmente sono stato sottoposto ad ablazione per eliminare il danno provocato da un altro medicinale, non nominato, ma che mi portava ad avere oltre 350 battiti /min!!!
    Non dirò altro, anche se molto potrei dire! Grazie al Pstatore.

    erie5

  4. dkwdkw on said:

    “ben 6 (sei) pazienti del Vincent University Hospital che hanno richiesto trapianti di fegato dopo il trattamento di alcuni farmaci contenenti Nimesulide”
    ma che notizia del cavolo!
    Ma avete idea di quanti MILIONI di pazienti assumono il farmaco?
    e secondo voi 6 (sei) persone costituiscono un numero significativo?
    ma per favore …………………

  5. attikus on said:

    che ci sia quanche imbroglio tra l’agenzia del farmaco e le case produtrici?.. a pensare male si fa peccato però………

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*