Cronaca — 17 agosto 2012 12:22

Party in ospedale: usavano l’idroambulanza per fare la spesa

Di

Ci sono alcuni post, come quello che state per leggere, in cui il nome di questo blog sembra assumere tutto il suo significato.
Premessa: l’Italia è un paese di furbetti, di finti lavoratori, di evasori, non solo fiscali. Evasori di doveri, di responsabilità, di sacrifici. Beh, vi risparmierei l’omelia trita e ritrita alla padre George anche perché, chi sono io per giudicare, dalla mia piccola stanzetta afosa?
Beh, per esempio sarei potuto essere un anziano veneziano bisognoso di tempestive cure mediche. E allora si che sarei potuto schiattare allegramente perché il medico era a fare la spesa, con l’idroambulanza.

idroambulanzaSuccedeva la scorsa notte, in un pronto soccorso di Venezia. Il medico di bordo autorizza la missione extra: tutti sull’isola di Vignole, nella laguna veneta, per comprare drink e patatine da consumare durante un party notturno. Eccoli allora, come Charlie’s Angeles de noartri, il medico e l’infermiere di bordo, scorrazzare tra le calle con un motoscafo dell’emergenza Suem adibito ad ambulanza. La notizia, divina provvidenza, è arrivata all’orecchio del direttore del pronto soccorso che ha segnalato l’uso improprio dell’autoambulanza. La Usl ha così sanzionato lo staff per 1232 € (e pochi sono): violazione del codice di comportamento dei dipendenti pubblici e uso a fini privati di mezzi di servizio.
Questo si che è un party!

No, dico io, c’è bisogno di commentare o di aggiungere altro?

 

Potrebbero interessarti anche:

Possiedi un diesel? Ti verrà il cancro
Omicidio Carmela: viaggio nella pagina Facebook del killer, Samuele Caruso tra gattini dolci e rimpr...
Consigli politici negli altoparlanti dei voli Ryanair: "votate Grillo". E' scandalo sui gi...
Tracce di escrementi e batteri mortali sul fondo delle borse da donna. Pericoli anche nei borsoni da...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*