Web — 9 gennaio 2014 17:28

Ruth Iorio, travaglio e parto senza censura su Facebook e Twitter tra le polemiche: “immagini troppo forti”

Di

La vita in diretta.
No, niente Paola Perego e Franco di Mare ma solo Ruth Iorio, blogger americana dell’Huffington Post che la vita, il primo istante e il primo respiro della figlioletta, ha voluto condividerlo con tutti i suoi follower e friends sui social network. Il parto in caso di Ruth, o meglio, #ruthshomebirth, è stato l’hashtag con cui è stato possibile vedere l’intera cronistoria. L’attesa, le doglie, il travaglio lungo 12 ore e infine il parto. Tutto in diretta e senza censura. Immagini a volte tenere a volte forti, decisamente troppo “strong” o troppo “hot” per Facebook.

“L’obiettivo era quello di raccontare questa esperienza unica” ha detto Ruth che, dalla bacheca di Facebook è finita in corsia. La blogger infatti, alla fine, è stata ricoverata a causa di una parziale espulsione della placenta.

Potrebbero interessarti anche:

Ecco come sarà il nuovo Megaupload. Intanto Google penalizza i "siti pirata"
Facebook prepara il Messenger per le chiamate gratis sul social network. Skype trema
Video pedofilo su Facebook: 16mila condivisioni e 4mila Mi Piace. Zuckerberg sotto shock
Facebook Search FYI: il social introduce il motore di ricerca e sfida Google. Le notizie le fanno i ...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*