Dal mondo — 11 aprile 2013 12:03

Storie da cani: polizia blocca carne di cane per ristorante. In Argentina topi dopati venduti come barboncini

Di

Nemmeno il tempo di abituarci al cavallo, che ecco arrivare un altro nuovo protagonista della tavola: il cane. La Polizia di Casablanca ha infatti bloccato e sequestrato 37 carcasse animali destinati all’alimentazione. Si trattava di cani, già morti e scuoiati, pronti per arrivare nella cucina di un popolare ristorante di Medina, un locale cittadino che – si è poi scoperto – era particolarmente avvezzo all’utilizzo del cane nella preparazione dei suoi piatti.
Una notizia questa, che ha messo in allarme anche l’Europa se consideriamo che una parte della carne consumata nel nostro continente giunge dall’estero, passando per un controllo doganale certe volte nemmeno troppo rigido.

Ad avere toni particolarmente sensazionalisti è l’Inghilterra che, attraverso un documentario e diverse inchieste della BBC, prova a fare luce sulla vicenda gettando diverse ombre sulla salubrità della carne che mangiamo: quale provenienza? Quali controlli.
Ma cani e inganno è un binomio che, di questi tempi, va per la maggiore. Passando l’oceano e arrivando in Argentina si assiste a un’altra assurda storia che, negli ultimi giorni, ha fatto il giro delle prime pagine.

Un uomo infatti ha deciso di ingegnarsi e di creare un business attorno al mercato dei barboncini, venduti anche per 1000 dollari l’uno. Così ha preso diversi roditori, dei topi brasiliani, li ha pompati crescendoli a pane e steroidi e li ha acconciati per bene da un esperto parrucchiere. L’ignaro acquirente si sarebbe accorto dell’inganno solo dopo una visita veterinaria. E voi, sareste riusciti a notare la differenza?
Che vita da cani…

Potrebbero interessarti anche:

Fine del mondo tra i Maya e il pianeta Nibiriu. La Nasa pubblica sul sito le risposte a tutto
Arriva la dieta della masturbazione. Un dietologo detta le regole per dimagrire col “fai da te”. Ecc...
La donna che non invecchia svela il suo segreto. Sembra una quarantenne ma ha...
Le Barrette Kinder sono potenzialmente cancerogene: ecco l'allarme di Foodwatch
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*