Cronaca — 9 gennaio 2013 14:41

Viene stuprata e non se ne accorge, un finto fidanzato si infila nel suo letto. “Non è sposata”, lui viene assolto

Di

In un momento storico in cui la parola stupro rimbalza da un giornale all’altro, in cui si tiranno le somme di un bilancio drammatico in merito alla violenza sulle donne e con ancora davanti gli occhi le immagini provenienti dall’India, utilizzare la parola stupro per la storia che stiamo per raccontare viene davvero difficile. Eppure è questo il termine che si è utilizzato in tribunale, questo il termine che la vittima ha più volte pronunciato. Io non so davvero come pormi dinanzi questa vicenda pieni di punti oscuri. Anzi, cominciamo proprio da questo, dal buio.

La giovane vittima si trovava nella sua camera da letto, al buio, e sotto le coperte. Accanto a lei, fino a qualche momento prima, il fidanzato che però si alza, si veste e abbandona la casa. A questo punto qualcuno, presumibilmente appostato fuori già precedentemente, si introduce nell’abitazione, si infila sotto il lenzuola e “stupra” la donna che non si accorge di nulla. Credendo di trovarsi accanto al fidanzato, la donna si lascia andare al rapporto sessuale salvo poi accorgersi, solo successivamente, di non trovarsi di fronte al partner.

La donna ha subito sporto denuncia ma la Corte d’appello ha assolto l’uomo applicando alla lettera una vecchia norma del 1872.  hSecondo questa norma è condannabile solo chi si finge il marito di una donna sposata, essendo quindi nubile la donna non ha avuto la giustizia che cercava e la sua molestia non è stata considerata tale perchè “la donna non è sposata”.
Decine di proteste si stanno alimentando in queste ore in terra californiana, proteste che hanno trovato conferma anche nelle parole dei giudici. Questi ultimi, interpellati da alcuni organi di informazione locale, hanno sottolineato  la necessità di rivedere la legge, essendo quest’ultima ancora legata ai dettami nati oltre 100 anni fa in Inghilterra.

Una storia però che, come dicevamo inizialmente, lascia spazio a troppi interrogativi: come ha fatto l’uomo ad entrare? E soprattutto, come ha fatto la donna a non notare le evidenti differenze con il fidanzato a una distanza così ravvicinata (diciamo pure inesistente) con l’uomo? Su tutto resta un’unica certezza: l’arretratezza in merito a diritti civili di un Paese che negli ultimi hanno ha conosciuto un progresso solo socio-economico.

 

Potrebbero interessarti anche:

Vaticano tra lobby gay, fornicazioni e pedofilia. Ecco i segreti che avrebbero portato alle dimissio...
I Grillini hanno salvato la faccia e B. trema. Elezioni presto o si va in malora
“Attentato a Topolino”: ghiaccio semina panico a Disneyland. 1milione per “liberare” il colpevole
"Abbiamo diffuso il Cancro e l'Aids con i vaccini". L'intervista shock del Dott. Shorter e...
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
ANNUNCI ARUBA MEDIA MARKETING

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*